EMICRANIA e Cannabis

La cannabis per inalazione riduce la gravità del mal di testa auto-riferito del 47,3% e la gravità dell’emicrania del 49,6%, secondo un recente studio condotto da Carrie Cuttler, assistente professore di psicologia alla Washington State University.

Nello studio della WSU, i ricercatori hanno analizzato i dati di archivio dall’app Strainprint, che consente ai pazienti di tenere traccia dei sintomi prima e dopo l’uso di cannabis medica acquistata da produttori e distributori canadesi. Le informazioni sono state inviate da oltre 1.300 pazienti che hanno utilizzato l’app oltre 12.200 volte per monitorare i cambiamenti nel mal di testa da prima a dopo l’uso di cannabis, e altri 653 che hanno utilizzato l’app più di 7.400 volte per monitorare i cambiamenti nella gravità dell’emicrania.

Lo studio ha riscontrato una piccola differenza di genere con un numero significativamente maggiore di sessioni di riduzione del mal di testa riportate dagli uomini (90,0%) rispetto alle donne (89,1%). I ricercatori hanno anche notato che i concentrati di cannabis, come l’olio di cannabis, hanno prodotto una riduzione maggiore dei livelli di gravità del mal di testa rispetto ai fiori di cannabis.