Come seccare l’erba velocemente

L’essiccazione della cannabis è uno degli aspetti più critici della coltivazione della marijuana perché influisce direttamente sulla qualità generale dei fiori. Dopo mesi di lavoro senza fine, i coltivatori sono entusiasti del processo di raccolta. Una volta raccolti, molti si ritrovano nuovamente stressati perché non si sono preparati per l’essiccazione della loro marijuana.

Segui questa guida per asciugare correttamente i tuoi fiori di cannabis, per evitare le insidie ​​che fanno molti coltivatori disinformati.

Perché asciugiamo la cannabis

Il tempo di raccolta avviene circa 7-11 mesi dopo che i primi pre-fiori sono stati individuati. Queste gemme si sono gonfiate per dimensioni e densità e sono appiccicose e umide al tatto. Come sai, i fiori di cannabis che consumi sono essiccati e stagionati.

Perché i fiori di cannabis devono essere asciutti? La risposta a questa è una miscela di preferenza e chimica. La cannabis secca viene leggermente attivata attraverso la decarbossilazione, il che significa che il THC-A non psicoattivo si trasforma in THC psicoattivo durante il processo di essiccazione. Ciò si verifica per altri cannabinoidi che si trovano naturalmente nella marijuana, come il CBD e il CBN.

La cannabis bagnata non emette l’aroma pungente che è onnipresente quando sfogli i dispensari di cannabis o apri una borsa piena di gemme di marijuana. La marijuana bagnata ha l’odore e il sapore dell’erba appena tagliata e sebbene possa essere un odore gradevole, la maggior parte di noi non associa quell’odore alla bella fragranza della ganja.

Cosa ti servirà per asciugare la cannabis

Raccogli questi strumenti essenziali per semplificare il processo di asciugatura.

  •       Appendi abiti
  •       Corda di nylon
  •       Stanza dedicata o tenda da coltivazione
  •       Ventilatore incorporato
  •       Ventilatore oscillante
  •       Filtro a carbone
  •       Igrometro
  •       Termometro

Stenditoio

Il tuo stendibiancheria può essere una camera da letto, un armadio o una tenda trasformata. Qualunque sia la tua scelta, deve essere resistente alla luce e dotata di un sistema di ventilazione funzionante.

Fan in linea

Assicurati che la tua tenda da coltivazione o stanza dedicata abbia un sistema di ventilazione perfettamente funzionante. Il sistema di ventilazione è essenziale perché terrà a bada batteri e funghi. Ecco perché è necessario posizionare un ventilatore in linea all’interno della stanza che si sceglie di asciugare i tuoi preziosi fiori.

Il ventilatore in linea è responsabile per espellere l’aria viziata e portare l’aria fresca.

Ventilatore oscillante

I fan oscillanti sono essenziali perché asciugano efficacemente il tuo raccolto di cannabis mentre li muovono delicatamente. Quando le gemme di marijuana si toccano, questo punto di contatto crea umidità. Se si lascia che queste gemme rimangano in contatto, l’umidità diventerà un rifugio sicuro per batteri e funghi dannosi.

Molti coltivatori che non usano ventole oscillanti, sperimentano marciume o funghi sui loro germogli, che possono distruggere il tuo raccolto tanto atteso e ambito.

È anche importante notare che il tuo fan non dovrebbe spingere l’aria direttamente contro i tuoi germogli, in quanto ciò li asciugherà`

troppo veloce. Quando le gemme si seccano rapidamente, perdono il loro aroma e il loro sapore. La struttura del bocciolo diventa fragile ed è quasi impossibile reidratarli a un livello di umidità ottimale.

Dovresti sempre posizionare le ventole oscillanti sopra o sotto le gemme pendenti. Ciò consentirà ai tuoi germogli di ricevere aria indiretta, il che è l’ideale quando si asciuga.

Appendi abiti

Le grucce sono lo strumento perfetto per l’essiccazione della cannabis perché possono essere appese a filo di nylon in file. Queste file dovrebbero essere distanziate in modo uniforme e i rami pieni di gemme si appenderanno facilmente alla gruccia.

Ci sono altre opzioni quando si tratta di appendere i tuoi germogli, come i cestini appesi specifici della cannabis; ma questi sono costosi rispetto agli appendiabiti economici.

Corda di nylon

Una corda di nylon può essere utilizzata per creare una linea che supporterà molti appendiabiti. Il nylon dovrebbe essere resistente e in grado di sostenere un grande carico perché l’ultima cosa che vuoi trovare sono i tuoi germogli di marijuana sul pavimento.

Filtro a carbone

Ti consigliamo di posizionare un filtro al carbone nella tua stanza di essiccazione perché il tuo raccolto di cannabis emetterà odori pungenti durante il processo di essiccazione e stagionatura. A meno che tu non viva lontano dagli altri, i filtri a carbone sono generalmente una necessità.

Igrometro e termometro combinati

therm - Come asciugare l'erba velocemente

Un modo per misurare il livello di temperatura e umidità all’interno della stanza di essiccazione è un must assoluto. Alti livelli di umidità portano a batteri e funghi distruttivi; mentre d’altra parte, bassi livelli di umidità portano a fragili gemme di cannabis. Questo è il motivo per cui è necessario posizionare un igrometro e un termometro combinati nella tua stanza di asciugatura.

La temperatura di asciugatura ottimale è tra 18-25,5 ℃ o 65-78 ℉ e l’umidità deve essere mantenuta tra il 35-45% di umidità relativa (umidità relativa).

Come asciugare la cannabis

Ora hai superato la lunga fase di fioritura, senza grossi singhiozzi e stai realizzando che il tempo di raccolta è dietro l’angolo. Seguire questi passaggi per garantire un raccolto perfetto, in modo da poter godere appieno delle gemme.

Ogni coltivatore è diverso quando si tratta di essiccare la cannabis. Alcuni preferiscono lasciare tutte le foglie accese e altri preferiscono tagliare tutte le foglie principali della ventola prima del processo di asciugatura. Qualunque sia il percorso scelto, il processo di asciugatura rimarrà lo stesso.

Passo 1

Hai già raccolto la tua marijuana, il che significa che hai tagliato i rami a dimensioni gestibili per il processo di essiccazione. Assicurati che il tuo essiccatoio sia predisposto per i tuoi germogli di marijuana.

Passo 2

Inizia ad appendere le tue gemme di cannabis sottosopra. Le piante di marijuana crescono naturalmente in strutture a V, ideali quando vengono capovolte per essere appese. Assicurati di spaziare adeguatamente ogni bocciolo per evitare il contatto.

Passaggio 3

Una volta che hai appeso i tuoi germogli ad asciugare, controlla l’umidità relativa e la temperatura. Se i numeri non rientrano nell’intervallo ideale, è necessario regolare di conseguenza il sistema di ventilazione.

Passaggio 4

Il tuo locale di asciugatura dovrebbe essere completamente buio una volta chiusa la porta. A questo punto è iniziato il processo di essiccazione. Fai il check-in ogni giorno per sentire i germogli e per controllare l’igrometro e il termometro.

Passaggio 5

Il processo di essiccazione può richiedere da 7 a 21 giorni, a seconda della quantità di cannabis che deve essere essiccata. Con il passare del tempo, il bocciolo esterno inizierà a sentirsi asciutto al tatto.

Passaggio 6

Non permettere che le gemme si secchino troppo. È possibile utilizzare il test “snap” per verificare i rami da cui pendono le gemme. Piega delicatamente un ramo e, se si spezza, è probabile che il processo di essiccazione sia finito o quasi finito.

Passaggio 7

Una volta che senti che i tuoi germogli sono asciutti al tatto, ma ancora leggermente umidi quando premi più forte, è tempo di terminare il processo di asciugatura. Congratulazioni! Hai completato il processo di asciugatura e ora puoi passare al processo di stagionatura.